RELOAD GUNLOCK Episode #3 "Gekiryuu ~against the stream~"
Rapide – Controcorrente

 

 

 

E’ una giornata particolarmente afosa e Goku e Gojyo si lamentano per il gran caldo. Fortunatamente sembra che il prossimo villaggio si trovi in prossimità di un fiume molto vasto.

L’unico problema è che, per proseguire verso Ovest, è necessario attraversarlo e sembra non esista alcun ponte. Improvvisamente un bambino si rivolge ai 4 dicendo che non riusciranno mai ad attraversarlo. Detto questo fugge via. Anche gli abitanti del villaggio sembrano dello stesso avviso. Nessuno infatti è disposto a scortare il gruppo di Sanzo poiché il fiume è infestato da demoni e gli abitanti, avendo subito diversi attacchi in passato, sono troppo impauriti. I 4 riferiscono di aver incontrato un bambino nei pressi del fiume. L’uomo che possiede le barche dice loro che si tratta di Kon, un bambino appartenente al villaggio al di là del fiume che, quando il fiume era ancora agibile, era venuto in questo villaggio per una commissione ma nessuno, in seguito, se l’era sentita di riaccompagnarlo. L’alternativa ad attraversare il fiume è quella di valicare i monti ma il tempo necessario per farlo è di due mesi per cui i 4 scelgono la via più pericolosa ma, al contempo, più rapida e decidono di comprare una barca e portare il bambino con loro. Attraversato gran parte del fiume tutto sembra tranquillo senonchè, all’improvviso, un demone fuoriesce dall’acqua deciso ad uccidere l’equipaggio. Il demone scuote la barca e Kon cade giù. Nel tentativo di aiutarlo, Goku scivola in acqua con lui mentre la corrente trascina Gojyo, Sanzo ed Hakkai lontano. I 4 decidono di rivedersi a riva. Mentre la barca si allontana i 3 si accorgono che il peggio deve ancora arrivare,  infatti i demoni compagni dell’assalitore ucciso poco prima, cercano vendetta e circondano l’imbarcazione facendola rovesciare e trascinano sul fondo del fiume Gojyo, Sanzo e Hakkai.

Grazie all’utilizzo del sutra, Sanzo elimina tutti i demoni e i 3 tornano in superficie. Qui scorgono Yaone e Dokugakuji che chiedono loro se hanno visto Kougaiji. Intanto Goku e Kon arrivano al villaggio ma hanno una brutta sorpresa. Il villaggio, infatti, è distrutto e non vi è alcuna traccia degli abitanti. Kon teme che siano stati tutti uccisi dai demoni ma Goku lo rassicura facendogli notare che non vi è alcuna traccia di cadaveri né di sangue quindi, probabilmente, gli abitanti del villaggio sono riusciti a fuggire prima dell’arrivo dei demoni magari nascondendosi da qualche parte.

Il bambino intuisce, allora, dove gli abitanti del villaggio possano aver trovato rifugio e cioè dentro una profonda grotta poco lontana. Recativisi Goku e Kon si accorgono che l’intuizione era esatta. Riunitosi, finalmente, con la madre a la sorellina, Kon ringrazia Goku che dice di dover andare a riunirsi con i suoi compagni di viaggio. Ma, all’improvviso, i demoni che avevano assalito il villaggio fanno la loro entrata in scena decisi, stavolta, a non lasciarsi sfuggire gli esseri umani. Nel frattempo Yaone e Dokugakuji hanno soccorso Gojyo, Sanzo ed Hakkai e, mentre questi ultimi stanno facendo asciugare i vestiti zuppi dopo il bagno fuori programma, Dokugakuji consiglia loro che, nell’eventualità in cui dovessero incontrare Kougaiji, farebbero meglio a consegnargli il sutra senza opporre resistenza. Durante la conversazione fa la sua entrata in scena il demone Zakuro che intende eliminare il gruppo di Sanzo. Yaone avverte i 3 di non guardare Zakuro negli occhi ma ormai è troppo tardi e questi si ritrovano in un’altra dimensione.